Claudio Cicchilli - Responsabile Marketing - casaideale - property finder romaMi chiamo Claudio Cicchilli e sono socio fondatore di CasaIdeale e responsabile del marketing.

Per farti capire bene come può esserti utile il mio lavoro con CASAIDEALE voglio raccontarti un pezzettino della mia vita. Più precisamente dobbiamo fare un salto indietro nel 2009.
Avevo 21 anni e cominciai a lavorare per la prima volta in questo settore nella famigerata figura del “consulente immobiliare”.
Esatto, ero uno di quelli che ti vengono a suonare al campanello mentre stai svolgendo la tua seduta di meditazione mattutina (in bagno).

Ero uno di quelli che ti fanno alzare dal letto dopo che magari hai fatto nottata, che ti fanno così arrabbiare “perché uno non può nemmeno più dormire”. Ero uno di quelli che ti telefonavano un attimo prima di scolare la pasta perché avevano sentito che stavi vendendo casa o forse era quella affianco a te oppure ancora quella sopra a te e volevano assolutamente comprare casa etc etc ed ero lo stesso contro cui tu urlavi le parolacce quando ti accorgevi che la pasta era scotta per colpa mia.*

 

La situazione era infernale, stavo diventando uno spam umano: distribuivo le riviste dell’agenzia a freddo, attaccavo i cartelli, davo i volantini, chiamavo a freddo, citofonavo a freddo, chiaccheravo con la gente a freddo nei bar. Adesso per scherzare dico che facevo tutto a freddo perché era piena estate. 😛

Fortunatamente la mia faccia pulita la mia determinazione e  la mia educazione mi hanno risparmiato un sacco di vaffanculo. Purtroppo però non bastava per farmi lavorare: non ci volle molto per accorgermi che ero l’unico nella mia organizzazione a lavorare una certa maniera.
La mia educazione funzionava con le persone che mi dovevano dare le notizie ma poi i CLIENTI VERI, quelli che vendono e quelli che comprano, erano restii,timorosi, sospettosi scontenti del servizio dubbiosi sulle provvigioni,indecisi se darti o meno l’incarico. E perché tutto questo? Semplice! Perché la mia organizzazione non solo non risolveva nessun problema del cliente ma era architettata apposta per non farlo! Era il sistema che non andava. Non ero io.
Il sistema di lavoro era prendere gli incarichi e basta. Poi le case si vendevano da sole.
Il lavoro era organizzato così:

-> il consulente : pagato con bonus su incarichi  poca formazione se ti dice bene e tante rotture di scatole per i potenziali clienti che l’ultima cosa che vogliono è essere svegliati la mattina presto.

-> la segretaria: Spam al telefono  nel tempo libero. Il resto del tempo fissa appuntamenti a forza perché  le hanno detto che ogni 10 appuntamenti fissati fa una vendita e si prende una provvigione. Mi dispiace ma se a uno che cerca un trilocale 120 mq con balcone gli fai perdere tempo per fargli vedere un trilocale 100 mq senza balcone forse il suo vaffa***lo te lo meriti.

->Il direttore: se vi dice bene ha il patentino e ha studiato per essere abilitato alla professione. Comunque non sa nulla di segmentazione profilazione precisione dell’offerta: vi farà perdere un sacco di tempo. Se vi dice male è un consulente senior che aspira a diventare direttore e non ha studiato ancora nulla.
Questo sistema era

  1. svantaggioso per i clienti che venivano serviti male
  2. svantaggioso per i  consulenti  che dovevano fare una fatica enorme in cambio delle briciole.
  3. svantaggioso per gli affiliati che si sono trovati nella tempesta della crisi con una barchetta fradicia e l’equipaggio malconcio.

 

Sognavo di poter offrire un servizio nuovo, che andasse incontro ai clienti in modo tecnologico e andasse a dare una risposta concreta alle domande e alle esigenze dei clienti.

“riuscirò ma a trovare quello che cerco?” “e se poi c’è un problema?””e se poi mi inculano?””e se poi il proprietario mi nasconde qualcosa?” “troverò mai la MIA CASAIDEALE?” MA ero piccolo, avevo bisogno di crescere e maturare…
E avevo bisogno di una persona fidata che fosse un professionista integerrimo, esperto, preciso, positivo e ottimista. Lasciai andare il pensiero e lo chiusi in un cassetto della mio cervello.

MA NULLA ACCADE PER CASO

All’inizio del 2015 riprendo i contatti con Federico Lombardozzi dopo aver lavorato in diversi settori e in diversi ruoli. Un giorno, non ricordo bene quando, ci mettiamo a parlare di business, agenzie, crisi, denaro.. le solite cose insomma. Io sono un consulente di marketing strategico e lui un agente immobiliare.

Prendiamo in giro le agenzie immobiliari tradizionali e poi cominciamo a fare quello che a tutti gli effetti era il nostro primo brainstorming aziendale.
La persona fidata di cui avevo bisogno era mio amico da una vita, poi le nostre strade si sono divise per riiniziare.

Il desiderio vago lasciato nel cassetto della mia mente viene tirato fuori, scritto, disegnato, appuntato.

 

L’ 8 MAGGIO 2015 NASCE CASAIDEALE il resto è storia. E ve la faccio raccontare da lui.